linkedin Profilo free o premium

LinkedIn: profilo free o LinkedIn Premium?

Meglio un profilo free o un profilo premium all’Interno di LinkedIn?

Questa è una domanda che mi viene fatta spessissimo dei miei clienti e dai miei studenti!

Prima di capire bene la differenza che c’è tra i due profili ci tengo a fare una precisazione: avere un profilo a pagamento, qualunque esso sia, non ti farà subito balzare in cima ai risultati delle ricerche o della SEO all’interno di LinkedIn.

Prima di valutare se vale la pena o meno acquistare uno dei piani a pagamento, è necessario mettere le mani sull’ottimizzazione del tuo profilo.

In questo articolo non tratterò la ricerca di lavoro, anche se effettivamente le tipologie di ricerche, l’utilizzo dei filtri e degli operatori booleani può essere applicato anche a questi campi.

Se sei alla ricerca di un lavoro o sei una persona che si occupa di risorse umane, ti consiglio di leggere l’articolo che ho scritto sul social recruiting.

Piani a pagamento di LinkedIn

LinkedIn propone quattro tipologie di piani a pagamento differenti

1. Premium carrier, quello dedicato alle persone che stanno cercando un lavoro.

2. Premium business, pensato per tutti quei professionisti che vogliono allargare il proprio network.

3. Sales Navigator dedicato a tutte le persone che vogliono vendere un prodotto o servizio all’interno della rete LinkedIn.

4. LinkedIn Recruiter dedicato a chi si occupa di risorse umane.

Una volta che hai sistemato e ottimizzato tutto il tuo profilo, andando ad inserire ogni elemento chiesto da LinkedIn, e facendo particolare attenzione anche alla SEO, è arrivato il momento di allargare il tuo network anche in maniera attiva.

Se vuoi capire nel dettaglio come ottimizzare il tuo profilo LinkedIn e anche come effettuare le ricerche e che tipologia di messaggio inviare per la richiesta di contatto, iscriviti LinkedX il mio corso -sempre aggiornato- interamente dedicato a LinkedIn, dove ti faccio vedere passo per passo, schermata per schermata, cosa fare all’interno di LinkedIn e ti vengono forniti diversi esempi che puoi copiare e incollare e utilizzare anche all’interno della tua strategia.

Lead generation su LinkedIn: come farla con un profilo free

Una volta che tu hai stabilito con precisione il tuo obiettivo, capite le caratteristiche delle persone che vuoi andare a cercare, è il momento di intraprendere questa ricerca, e non limitarti solo ad aspettare che siano gli altri ad intercettare il tuo profilo ed inviarti una richiesta di contatto.

La lead generation può essere effettuata anche con il profilo free e per farlo hai a disposizione i filtri:

  • nome,
  • il cognome,
  • la posizione lavorativa,
  • la zona di lavoro,
  • l’industria nella quale opera o la nicchia di mercato
  • parole chiave
  • altro

Oppure puoi utilizzare una combinazione dei filtri attraverso gli operatori booleani.

Usare gli operatori booleani può essere più complesso, ma questa funzionalità, possibile anche con il profilo free, ti permette di trovare attivare una ricerca più dettagliata e precisa.

Una volta individuati i tuoi prospect, è arrivato il momento di andare a contattarli.

Fai molta attenzione al messaggio che invii, e a come scrivi la richiesta di connessione: non deve essere un pitch. di vendita!

Limiti del profilo free

Le ricerche che puoi effettuare con un account free sono illimitate (solo 1000), anche se questo limite varia nel tempo all’interno di LinkedIn.

Ma il limite che ci interessa ancora di più è il numero di richieste che possono essere inviate.

Recentemente LinkedIn ha limitato la richiesta di connessione mensile a 400: questo significa 100 richieste alla settimana.

Un altro limite molto importante all’interno del profilo free è la possibilità di accedere alle analytics, ovvero ai dati.

Con un profilo free hai la possibilità di vedere solo le ultime cinque persone che sono andate a vedere il tuo profilo.

Vantaggi di un account premium

E adesso vediamo quali sono i vantaggi, invece, di avere un account premium, un account a pagamento.

Tra i quattro profili a pagamento che puoi scegliere all’interno di LinkedIn, quello che mi interessa maggiormente, quello che consiglio maggiormente è il Sales navigator.

Il prezzo del Sales Navigator, e anche il prezzo di uno qualsiasi dei profili premium di LinkedIn a pagamento, varia a seconda se decidi di optare per un abbonamento mensile o un abbonamento annuale. In questo secondo caso, ovviamente, avrai degli sconti.

Una delle obiezioni più spesso che mi viene fatta quando si parla di profili a pagamento di LinkedIn è che il Sales Navigator è troppo caro.

Se stiamo parlando del Sales Navigator o anche uno degli altri profili a pagamento, ricordati che comunque sei all’interno di un social network orientato al business.

Se utilizzare questo strumento ti permette di acquisire anche solo un cliente in più, con un life time value abbastanza elevato, ti sarai ripagato tutto il costo dell’abbonamento.

Se invece acquisti l’abbonamento solo per guardare le analytics, allora probabilmente potrebbe anche non valerne la pena.

Quali sono i vantaggi del Sales navigator?

Analytics

Con il Sales Navigator hai l’opportunità di andare a ritroso nel tempo (fino a 90 giorni) e di capire quali sono le persone che hanno visitato il tuo profilo. In questo caso potrai sfruttare questo loro interesse per contattarli e magari allargare il tuo network.

LinkedIn Learning

Uno degli aspetti che viene molto sottovalutato è la possibilità, legata all’acquisto di un piano a pagamento, di accedere a tutti i corsi presenti all’interno di LinkedIn.

In LinkedIn Learning non troverai solo argomenti legati al business. Gli argomenti spaziano quasi a 360 gradi. Puoi trovare degli argomenti molto tecnici ma anche degli argomenti più legati al tuo benessere come persona. I corsi tendenzialmente sono di una buona qualità.

La maggior parte di essi sono in lingua inglese e questo potrebbe essere uno stimolo ulteriore a conoscere questa lingua.

Inoltre, a conclusione dei percorsi di studio otterrai un badge che verrà inserito direttamente da LinkedIn all’interno del tuo profilo.

Filtri di ricerca

I filtri di ricerca presenti all’interno del Sales Navigator sono molto più numerosi rispetto a quelli di un profilo free, e alcuni di questi non sono assolutamente sottovalutabili

Filtri ricerche Sales Navigator
Filtri ricerche del Sales Navigator

InMail

Un altro dei vantaggi che acquisisci acquistando un profilo a pagamento è la possibilità di scrivere delle Inmail.

Le InMail non sono altro che delle e-mail all’interno di LinkedIn. Le e-mail vengono posizionate in cima ai risultati. Questo significa che se una persona riceve 100 mail al giorno, le e-mail sono quelle che verranno posizionate in cima alla casella di posta, un vantaggio notevole.

Punti di contatto

Il Sales Navigator, inoltre, ti permette di capire quali sono i punti di contatto che hai con la persona che vuoi raggiungere e questo lo puoi andare a sfruttare all’interno del tuo messaggio di contatto.

Per capire meglio come utilizzare il Sales Navigator leggi l’articolo dove ne ho parlato diffusamente.

Profilo Free o Sales Navigator?

Il mio consiglio è quello di ottimizzare assolutamente tutto il tuo profilo e sfruttare tutte le potenzialità che hai a disposizione, anche con il profilo free.

Quando inizierai a sentire questo profilo un pochino stretto, approfitta del mese di prova e inizia a sperimentare tutti i vantaggi del Sales Navigator.

Se vuoi accedere a DUE mesi di prova gratuiti usa il mio link: Vuoi due mesi di Sales Navigator free: https://www.linkedin.com/sales/referrals?_ntb=KK7fvxTLSzSP1CXkgwF%2BJg%3D%3D

Se in questo mese o questi due mesi di prova scopri che il Sales Navigator fa al caso tuo e sfrutti tutte le sue potenzialità, allora hai la possibilità poi di acquistare il piano completo.

NON PERDERTI NESSUN CONTENUTO

💌 ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER qb

La newsletter senza una data fissa che ti arriva quanto basta

HI logo Bianco
CONTAtti
NEWSLETTER QB
Copyright © 2022 Heidi Iuliano - Tutti i diritti riservati - CF LNIHDE72A53A794R

Privacy Policy

Cookie Policy

Vuoi diventare un Pro di LinkedIn?

Scarica l’anteprima del libro e accedi al minicorso su LinkedIn